Etichetta: Andrea Iannone

Iannone sul periodo di sospensione: ho smesso di seguire la MotoGP

Iannone sul periodo di sospensione: ho smesso di seguire la MotoGP

Notizie MotoGP, SBK
In una recente intervista al sito del Campionato Mondiale Superbike, Andrea Iannone ha raccontato del periodo trascorso lontano dalle piste a causa di un'infrazione antidoping. Dopo una pausa di quattro anni, l'italiano è tornato in grande stile nella classe Superbike, dove era già salito sul podio nella prima gara della nuova stagione in Australia. Con questo ha dimostrato il suo talento, che non è in alcun modo svanito durante gli anni di pausa. Questa esperienza è stata molto difficile per lui. "Non mi è stato permesso di correre per quattro anni. È stato molto difficile per me accettare la decisione del tribunale. La mia vita in qualche modo ha perso il suo significato allora. Era necessario abituarmi a un nuovo modo di vivere. Mi sono sentito perso." "Mi ha fatto male come se avessi fatto una brutta caduta. Ma se cadi, sei fuori al massimo per un anno. Ho riposato per quattro. È difficile da descrivere. Lo giuro sul nome
Iannone: Penso che sto sognando

Iannone: Penso che sto sognando

Notizie MotoGP, SBK
Andrea Iannone è comprensibilmente estremamente soddisfatto dopo aver concluso al terzo posto la prima gara Superbike della stagione. Come ha ammesso, non si aspettava di poter lottare per un posto sul podio dei vincitori nella sua prima gara nella nuova competizione. L'italiano ha sorpreso già in qualifica, quando ha conquistato il secondo posto, per poi prendere il comando anche in gara. Dopo il vantaggio iniziale, solo Nicola Bulega e Andrea Locatelli sono riusciti a superarlo. Dopo la gara, ha detto del suo ritorno in pista: "Incredibile. Davvero non me lo aspettavo. Mi sento come se stessi sognando in questo momento. È fantastico essere ad un livello così alto nella prima gara del stagione. Il feeling sulla moto è stato fantastico." "Ho ricevuto molto sostegno e questo per me significa più del risultato di oggi" "In questo momento sono pieno di energia. Quando avrò la precedenza
Andrea Iannone ha confermato il suo ritorno alle corse con la Ducati

Andrea Iannone ha confermato il suo ritorno alle corse con la Ducati

Notizie MotoGP, SBK
Andrea Iannone, che sta scontando un divieto di doping, tornerà in acque competitive nella stagione 2024 mentre correrà per il team Go Eleven della Ducati nel campionato WSBK. L'italiano, pilota Ducati nella classe MotoGP dal 2013 al 2016 e che sta scontando quattro anni di squalifica dalle competizioni dal 2020, ha dichiarato: "Aspettavo questo momento da molto tempo. Finalmente sono pronto" tornerò sulla pista dove ho trascorso il mio tempo fino ad ora." Iannone, 34 anni, sostituirà Philipp Oettl nel team Go Eleven se non riusciranno a garantire un posto per un'altra delle loro moto sulla linea di partenza.
Iannone si è infortunato mentre si preparava a tornare in MotoGP

Iannone si è infortunato mentre si preparava a tornare in MotoGP

Notizie MotoGP
Andrea Iannone è caduto sulla sua moto, un'Aprilia RSV4, durante i test sul circuito di Vallelunga, ferendosi apparentemente. I quattro anni di squalifica FIM di Iannone stanno volgendo al termine e l'italiano sta accelerando i preparativi, dimostrando di essere serio riguardo al suo ritorno ai grandi cancelli. Si dice che stia pianificando un ritorno diretto in MotoGP, ma a quanto pare il ritorno alla forma agonistica richiederà un po' più di tempo perché ha commesso un errore ed è caduto al quarto giro. Testimoni oculari affermano che è uscito dalla traiettoria durante la frenata alla chicane ed è caduto, e dopo la caduta ha sentito dolore alla spalla, quindi si è recato in ospedale per una radiografia. I medici hanno successivamente confermato che le ferite erano solo lievi e che non c'erano fratture alla clavicola, cosa che Iannone aveva temuto.
Pernat: Andrea Iannone tornerà nel 2024!

Pernat: Andrea Iannone tornerà nel 2024!

Notizie MotoGP
Andrea Iannone tornerà in MotoGP alla fine del 2023, secondo il suo ex manager Carlo Pernat. Iannone, ex pilota Ducati, Suzuki e Aprilia, sconterà i suoi quattro anni di squalifica per doping alla fine di quest'anno, permettendogli di tornare alle competizioni ufficiali FIM. Pernat dice che c'è ancora abbastanza velocità in lui, e sarà interessante anche dal punto di vista promozionale. "Iannone ha un talento folle e non puoi perdere quel tipo di talento in quattro anni", è convinto Pernat. Dall'inizio del suo divieto, Iannone ha pubblicato regolarmente messaggi sui suoi profili social esprimendo la sua intenzione di tornare, dimostrando allo stesso tempo di lavorare sulla sua forma fisica. Pernat dice che porterebbe l'italiano in squadra solo per via dei media
4 anni di squalifica per Andrea Iannone

4 anni di squalifica per Andrea Iannone

Notizie MotoGP
Ad Andrea Iannone è stato assegnato un divieto di gara di quattro anni dopo che l'Organizzazione mondiale antidoping lo ha dichiarato colpevole. Iannone è stato sospeso dalla competizione dopo un test di steroidi anabolizzanti positivo al Gran Premio di Sepanga nel 2019. Successivamente ha presentato un campione B per appello e contestare la sospensione, ma anche il campione B è stato positivo. Inizialmente gli era stato dato un divieto di gara di 18 mesi, ma ha fatto appello alla decisione perché avrebbe consumato questo steroide attraverso il consumo di carne. Ha presentato ricorso al tribunale arbitrale, durante il quale l'organizzazione antidoping ha voluto estendere la sospensione a 4 anni. Si sono svolte anche varie prove della durata di oltre 11 ore. Andrea, tuttavia, non ha potuto provare la sua innocenza in tribunale, quindi il tribunale ha stabilito la pena massima richiesta
Iannone potrebbe tornare in MotoGP già da Aragon

Iannone potrebbe tornare in MotoGP già da Aragon

Notizie MotoGP
Bradley Smith è pronto ad esibirsi prima delle prime prove libere di venerdì ai box di Aprilie, ma lui stesso dice che entro la mattina le cose potrebbero sorprendentemente voltarsi a favore di Andrea Iannone, di cui sostituisce il pilota, che potrebbe tornare in MotoGP questo fine settimana. L'italiano è attualmente sospeso per abuso di stimolanti vietati, e il suo appello è stato ascoltato dalla Corte Internazionale d'Appello (CAS) proprio giovedì, quando Smith ha partecipato a una conferenza stampa. Se l'ex pilota Ducati riuscisse a provare la colpa, il tribunale potrebbe permettergli di esibirsi nelle sue prime prove libere, altrimenti il ​​suo divieto di 18 mesi potrebbe essere esteso a 4 anni. "Non so se domani guiderò", ha detto Smith in una conferenza stampa giovedì. "Non ho ancora sentito nulla di quello che sta succedendo
Smith sostituirà lo squalificato Iannone

Smith sostituirà lo squalificato Iannone

Notizie MotoGP
Aprilia ha ora anche ufficialmente confermato che Bradley Smith correrà al posto di Andrea Iannone fino a quando l'italiano sarà sospeso. Iannone è stato condannato nel marzo di quest'anno con un divieto di gara di 18 mesi per abuso di steroidi durante i test dopo il Gran Premio della Malesia dello scorso anno. Iannone ha presentato ricorso contro la sentenza, iniziata nell'ottobre 2019, sostenendo di aver ingerito inconsapevolmente stimolanti illeciti. Questo doveva essere nel cibo che mangiava. L'italiano spera che il tribunale arbitrale per lo sport del CAS lo assolva e, d'altra parte, l'Agenzia mondiale antidoping chiede al tribunale di estendere a 4 anni la pena per un pilota della MotoGP. Aprilia sostiene ancora Iannone in pubblico per ora, ma con l'avvicinarsi della prima gara di una stagione molto impegnativa, hanno già ingaggiato Smith per le prime gare, che si è unito al team come collaudatore lo scorso anno. fabbro
MotoGP: Iannone potrebbe rimanere senza correre per 4 anni

MotoGP: Iannone potrebbe rimanere senza correre per 4 anni

Notizie MotoGP
All'avvio del procedimento di appello di Andrea Iannone contro l'italiano, l'Agenzia mondiale antidoping ha richiesto un'estensione del divieto di corsa da 18 mesi a quattro anni. Iannone è risultato positivo per il divieto di stimolanti al Gran Premio della Malesia dello scorso anno, e sebbene i giudici abbiano considerato la sua difesa in un'udienza FIM a marzo, il pilota Aprilie è stato condannato a un divieto di gara di 18 mesi iniziato il giorno della gara in Malesia. L'ex pilota Ducati ha annunciato che si batterà contro la decisione, citando casi di doping simili in cui gli atleti sono stati assolti da ogni accusa e il team Aprilia lo supporta pienamente nel farlo. Iannone ha quindi presentato ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport, e la WADA ha rivolto allo stesso tribunale una richiesta per ottenere il divieto italiano di gareggiare
Aprillia: Petrucci possibile sostituto per Iannone

Aprillia: Petrucci possibile sostituto per Iannone

Notizie MotoGP
All'Aprillia vogliono mantenere entrambi i piloti, Aleix Espargaro e Andre Iannone. Tuttavia, il destino di quest'ultimo è ancora sconosciuto, in quanto Dorna non si è ancora pronunciata sul caso doping con l'italiana. Vedono un possibile sostituto in Danilo Petrucci, che saluta il team Ducati. Sarà sostituito da Jack Miller. Non è ancora del tutto noto se Petrucci deciderà di restare nella classe MotoGP o di passare alla classe Superbike. Il manager di Petrucci Alberto Vergani dice che Danilo è già sul binario di raccordo della Ducati poiché apparentemente hanno optato per Miller sulla base dei risultati della seconda metà della scorsa stagione e non in base alla forma attuale dei piloti. Secondo lui, Andrea Dovizioso resterà quasi sicuramente con la Ducati. Tutte le indicazioni sono che il trasferimento dipenda dalla punizione di Iannone, attualmente in servizio