Etichetta: Philip Island

Razgatlioglu soddisfatto a metà del primo fine settimana di gare

Razgatlioglu soddisfatto a metà del primo fine settimana di gare

SBK
È una domenica molto movimentata per Toprak Razgatlioglu. Innanzitutto, ha conquistato per la prima volta il terzo posto nella Superpole Race per il team BMW, poi il suo propulsore è esploso nel terzo giro della seconda gara del fine settimana. "Sono molto deluso perché non mi aspettavo di avere problemi con la trasmissione," ha detto Turek dopo la gara. Nelle ultime due stagioni, il team BMW ha avuto non pochi problemi con l'affidabilità della propria moto. Razgatlioglu aveva già avuto un problema simile nel primo test di dicembre a Portimao. "Nella seconda gara sono riuscito a superare qualche pilota. Ero davanti, ma poi si è rotto il motore. Fa semplicemente parte delle corse. Non sono molto soddisfatto del primo fine settimana della nuova stagione. Avrei potuto diciamo a malincuore: sono salito sul podio tra i vincitori, ma nella seconda gara ero con
Rea è rimasto illeso: la caduta mi ha colto completamente di sorpresa

Rea è rimasto illeso: la caduta mi ha colto completamente di sorpresa

SBK
Jonathan Rea è fortunatamente uscito illeso dopo la caduta avvenuta oggi nella seconda gara della classe Superbike. Il sei volte campione del mondo ha un fine settimana che vorrà dimenticare al più presto. Al suo debutto con la Yamaha, sabato ha concluso al diciassettesimo posto e, dopo un inizio promettente, ha concluso la gara della domenica al terzo giro con una caduta all'undicesima curva. "Prima di tutto vorrei dire che per me va tutto bene. Sono un po' dolorante per la caduta, ma per fortuna non ci sono stati infortuni". "Sono finito a terra due volte questa settimana, ma per fortuna sono rimasto tutto intero. La caduta di oggi è stata del tutto inaspettata, mi fa ancora più rabbia perché è avvenuta proprio quando stavo prendendo un miglior feeling con la moto." "Quando il motore di Toprak è esploso ho guadagnato qualche posizione e all'improvviso mi sono ritrovato in un'ottima posizione. Non appena
Alex Lowes migliore nella seconda gara della classe Superbike a Philip Island

Alex Lowes migliore nella seconda gara della classe Superbike a Philip Island

SBK
Alex Lowes è il vincitore della seconda gara della classe Superbike a Philip Island. Il pilota della Kawasaki ha conquistato la vittoria assoluta al termine della gara, quando è riuscito a sorpassare all'esterno l'allora leader Alvaro Bautista. Lo spagnolo era al comando fin dalla ripartenza della gara, interrotta al quarto giro a causa della caduta di Jonathan Rea. A loro è salito sul podio dei vincitori Danilo Petrucci. Andrea Iannone ha segnato il quarto gol. Quest'ultimo è partito perfettamente dalla quattordicesima posizione di partenza e si è fatto strada nel gruppo di testa. Dopo la sosta, era un po' indietro rispetto ai primi, ma è riuscito ad approfittare della caduta di Andrea Locatelli e a portarsi appena sotto il podio dei vincitori. Nicolo Bulega, il vincitore della prima gara di ieri, si è classificato quinto. https://twitter.com/WorldSBK/status/1761647270515048517
Lowes nella Superpole conquista la prima vittoria in quattro anni

Lowes nella Superpole conquista la prima vittoria in quattro anni

SBK
Alex Lowes ha vinto la gara della Superbike Superpole a Philip Island. Per il pilota inglese si tratta della prima vittoria dopo tanti anni, quando festeggiava su questa sede. Ha preso il comando all'inizio del secondo giro quando ha superato Andrea Iannone alla prima curva. Quest'ultimo è poi scivolato in classifica a causa di problemi alla moto e ha concluso quattordicesimo. Lowes ha guadagnato un vantaggio decisivo negli ultimi giri, quando è riuscito a sfuggire ai suoi rivali per un buon secondo. Andrea Locatelli è riuscito a riprendersi dopo una brutta partenza, quando era addirittura decimo, ed è riuscito a portarsi al secondo posto con una guida aggressiva. Toprak Razgatlioglu, che per la prima volta come membro del team BMW è salito sul terzo posto sul podio. Nel fotofinish il turco è riuscito a sopravanzare Alvaro Bautista, a favore
Iannone: Penso che sto sognando

Iannone: Penso che sto sognando

Notizie MotoGP, SBK
Andrea Iannone è comprensibilmente estremamente soddisfatto dopo aver concluso al terzo posto la prima gara Superbike della stagione. Come ha ammesso, non si aspettava di poter lottare per un posto sul podio dei vincitori nella sua prima gara nella nuova competizione. L'italiano ha sorpreso già in qualifica, quando ha conquistato il secondo posto, per poi prendere il comando anche in gara. Dopo il vantaggio iniziale, solo Nicola Bulega e Andrea Locatelli sono riusciti a superarlo. Dopo la gara, ha detto del suo ritorno in pista: "Incredibile. Davvero non me lo aspettavo. Mi sento come se stessi sognando in questo momento. È fantastico essere ad un livello così alto nella prima gara del stagione. Il feeling sulla moto è stato fantastico." "Ho ricevuto molto sostegno e questo per me significa più del risultato di oggi" "In questo momento sono pieno di energia. Quando avrò la precedenza
Rea: Siamo perduti in questo momento

Rea: Siamo perduti in questo momento

Notizie MotoGP, SBK
La nuova stagione della classe Superbike non è iniziata secondo i desideri di Jonathan Rea. Il nordirlandese, che ha lasciato la Kawasaki dopo nove anni al termine della scorsa stagione e quest'anno è salito su una moto Yamaha, ha avuto non pochi problemi nella prima gara a Philip Island. In qualifica ha ottenuto solo l'undicesimo posto. Nella prima parte di gara è riuscito a imporsi tra i migliori, salvo poi perdere molto tempo durante la sosta obbligatoria per il cambio gomme. Rientra in pista al diciottesimo posto insieme ad Alvaro Bautista, caduto nella prima parte di gara ma riuscito a riprendere la moto. Rea non è riuscito a tenere il ritmo dello spagnolo e ha concluso diciassettesimo. "Per me è una delle gare più impegnative della mia carriera. Sono partito male dalla posizione di partenza, ma poi sono riuscito a superare alcuni piloti. Ho deciso con
Bulegi apertura di stagione Superbike a Phillip Island, Iannone terzo

Bulegi apertura di stagione Superbike a Phillip Island, Iannone terzo

Notizie MotoGP, SBK
È Nicolò Bulega il vincitore della prima gara stagionale della nuova classe Superbike. L'attuale campione del mondo della classe Supersport ha festeggiato il suo debutto nella classe Superbike con una gara dominante. Secondo Andrea Locatelli e terzo Andrea Iannone, anch'egli esordiente in questa classe. https://twitter.com/WorldSBK/status/1761263139910279326 Toprak Razgatlıoğlu ha ottenuto il quarto posto. Nella sua prima gara per la BMW, il turco ha conquistato il quinto posto, poiché gli steward gli hanno comminato una penalità di 1,2 secondi per essersi fermato troppo velocemente. Il tempo minimo obbligatorio è di un minuto e due secondi. Quarto è stato Alex Lowes. Anche la gara di apertura della stagione ha regalato eventi eccezionali in pista. Soprattutto nei primi giri, quando abbiamo visto molti sorpassi proprio nelle prime posizioni. Debut ha preso il comando all'inizio del secondo giro
Bagnaia: Sapevo che Martin non ce l'avrebbe fatta

Bagnaia: Sapevo che Martin non ce l'avrebbe fatta

Notizie MotoGP
Il rischio di Jorge Martin con l'ultima gomma morbida non si è concretizzato oggi, cosa che non ha sorpreso il suo principale rivale nella lotta al titolo, Francesco Bagnaia. Come la maggior parte degli altri, l'italiano ha optato per una gomma posteriore medio-dura. Ha iniziato la gara un po' più riservato, ma poi ha lentamente aumentato il suo ritmo ed è arrivato secondo, proprio dietro al vincitore Johann Zarco. Con il suo secondo posto e il fatto che Martin abbia concluso al quinto posto, ha aumentato di nove punti il ​​suo vantaggio nella classifica generale. "È una giornata molto lunga ed impegnativa per me, perché ieri non sono riuscito ad assicurarmi un ingresso diretto nel gruppo più veloce delle qualifiche. Questo è stato più il risultato del nostro lavoro, perché abbiamo passato la maggior parte del tempo in allenamento testando le ultime durezza media del pneumatico." "Quest'anno c'era meno grip in pista
Martin: Se voglio lottare per il titolo, tali errori sono inaccettabili

Martin: Se voglio lottare per il titolo, tali errori sono inaccettabili

Notizie MotoGP
Jorge Martin è stato uno dei pochi piloti oggi che ha deciso di utilizzare la gomma posteriore morbida per la gara. Lo spagnolo è partito dalla migliore posizione di partenza e nella prima parte ha già guadagnato più di tre secondi di vantaggio sugli inseguitori. Alla fine, però, la sua gomma posteriore era così usurata che perdeva ben quattro decimi al giro rispetto agli inseguitori che avevano optato per l'utilizzo della gomma posteriore media. Nell'ultimo giro tutti e quattro i suoi rivali più vicini lo hanno raggiunto e superato. Con una gomma completamente usurata, lo spagnolo non aveva alcuna possibilità di poter lottare ad armi pari con loro. Come ha spiegato dopo la gara, il motivo principale per cui ha scelto la gomma morbida è stato il fatto che non ha utilizzato molto la durezza media in allenamento. "Ora capiamo tutti che era bisessuale
Zarco in Australia per la vittoria più importante nella classe regina

Zarco in Australia per la vittoria più importante nella classe regina

Notizie MotoGP
Johann Zarco è il vincitore della gara in Australia. Per il pilota francese si tratta della prima vittoria nella classe élite. A lui sono saliti sul podio dei vincitori Francesco Bagnaia e Fabio Di Giannantonio, per i quali si tratta del primo posto sul podio dei vincitori. Con il secondo posto Bagnaia ha incrementato il suo vantaggio nella classifica generale. Ora ha 27 punti di vantaggio su Jorge Martin, quarto posto per Brad Binder e quinto per Jorge Martin. Lo spagnolo ha condotto tutta la gara, ma il rischio con l'ultima gomma morbida non ha dato i suoi frutti ed è rimasto completamente inerme contro gli attacchi dei rivali nell'ultimo giro. Marco Bezzecchi si è piazzato sesto, davanti a Jack Miller e Aleix Espargro. Completano la top ten Alex Marquez ed Enea Bastianini. Maverick Vinales ha concluso all'undicesimo posto