Etichetta: formula 1

Todt supporta numeri di partenza permanenti

Todt supporta numeri di partenza permanenti

Formula 1
  Il presidente della FIE Jean Todt, che è stato eletto per un secondo mandato la scorsa settimana, ha sostenuto l'idea proposta di consentire ai piloti di utilizzare lo stesso numero di partenza. '' Penso che sarebbe bello se i piloti mantenessero lo stesso numero di partenza, ad eccezione del campione del mondo che mostra il numero 1. Non vedo il nome o il numero del pilota mentre guardo la gara. So che serve spazio per gli sponsor, ma ci sono soluzioni. Ad esempio, potremmo mettere dei numeri sui caschi ". Tuttavia, la proposta dovrà anche essere adottata dalla Commissione Formula 1 prima di poter essere formalmente votata.
Video: il naso basso è ancora pericoloso

Video: il naso basso è ancora pericoloso

Formula 1, GP2
  Sia la Formula Uno che la serie GP2 sono entrate in vigore lo scorso anno con regole che dettano il naso basso delle auto da corsa. Un tale progetto dovrebbe almeno teoricamente ridurre la probabilità che un'auto "salga" su un'altra macchina in una collisione laterale. A causa del naso basso, le auto da corsa erano considerate brutte da molti, e l'incidente di oggi della serie GP2 di accompagnamento ad Abu Dhabi ha sollevato dubbi sull'efficacia pratica di una tale forma, con il lato basso e arrotondato dell'auto che giocava contro l'altro. Jon Lancaster e Tom Dillman entrarono in collisione con le ali anteriori dell'auto da corsa Lancaster bloccata dietro il casco di Dillman. http://www.youtube.com/watch?v=SJ3EAmqoY8E
La Mercedes può essere la più veloce

La Mercedes può essere la più veloce

Formula 1
  Lewis Hamilton è convinto che il suo team Mercedes possa essere migliore degli attuali campioni della Red Bull Racing. Il britannico afferma che le frecce d'argento sono ora la seconda auto da corsa più veloce della carovana. I campioni della stagione 2008 si sono scontrati con i drifter della Red Bull nel bel mezzo della gara di domenica per il Gran Premio della Malesia, e anche lui ha concluso la gara dietro di loro, anche se con l'aiuto dei controversi comandi del team. "Siamo la seconda squadra migliore, il che è un grande vantaggio. Ma se continuano nella direzione impostata, abbiamo tutte le possibilità che a un certo punto quest'anno saremo i più veloci", è convinto Hamilton. Sebbene il britannico abbia fatto alcuni giri promettenti rispetto alla Red Bull, ha dovuto risparmiare drasticamente sul carburante nell'ultima metà della gara. Si è assicurato il terzo posto solo quando il suo compagno di squadra Nico Rosberg