Etichetta: ghd

Nella terza prova di oggi, il record della pista tra i veicoli da turismo è caduto!

Nella terza prova di oggi, il record della pista tra i veicoli da turismo è caduto!

GHD
Ci sono 80 piloti nella lista di partenza della gara di domani. Se nella prima manche i piloti hanno flirtato ancora più timidamente con la pista, nella seconda erano più fiduciosi e hanno ottenuto risultati più veloci, e nella terza lo svizzero Ronnie Bratschi ha superato se stesso ancora una volta, battendo il proprio (l'anno scorso) record della pista tra veicoli da turismo. Nella competizione assoluta domani assisteremo ovviamente ad una feroce battaglia per la vittoria tra il ceco Vaclav Janik e l'italiano Federico Liber. Tra gli sloveni, Vladimir Stankovič si è dimostrato il migliore nel primo e nel secondo allenamento, ma si è dimesso nel terzo. L'eroe dell'allenamento di oggi è lo svizzero Ronnie Bratschi, che è già riuscito a battere il record della sua carriera (stabilito lo scorso anno). L'anno scorso ha tagliato la pista con il tempo di 2: 13.55, e quest'anno qualche decimo più veloce, arrivando al traguardo
83 conducenti da 7 paesi vengono a GHD Lučine

83 conducenti da 7 paesi vengono a GHD Lučine

GHD
Questo fine settimana, dal 12 al 14 agosto, si svolgerà la tradizionale Lučina Mountain Speed ​​Race. Gli autisti provengono da sette paesi europei. Siamo particolarmente lieti che stiano tornando i proprietari dello scorso anno di due record: l'italiano Federico Liber in competizione assoluta e lo svizzero Ronnie Bratschi in veicoli da turismo. La gara di quest'anno, oltre al campionato nazionale di mountain speed motoring, il campionato di campionato AŠ 2005, la Triveneto Cup di mountain speed racing, la Yugo Cup, è anche considerata il FIA International Mountain Championship della zona dell'Europa centrale e il FIA International Mountain Championship della zona dell'Europa centrale. La gara di quest'anno vedrà anche la partecipazione di sette auto d'epoca tra 83 piloti; oltre ai locali, ci saranno anche austriaci, svizzeri,
Il batterista ha iniziato la stagione con una vittoria

Il batterista ha iniziato la stagione con una vittoria

GHD
Milan Bubnič ha iniziato quest'anno la stagione delle gare di velocità in montagna con una vittoria sovrana a Stubičke Toplice, in Croazia. Con la Lancia Delta Integrale ha concluso la gara solo dietro l'ungherese con licenza croata Istvan Kavecz (BMW E90). Nella seconda manche, Bubnič ha guidato più di tre secondi e mezzo più veloce di Kavecz, ma ha corso un po 'meno di un secondo e mezzo per vincere. Il secondo sloveno più veloce è stato Matej Grudnik con la nuova Renault Clio, quarto in classifica generale. Il terzo posto è andato a Peter Marc. In Division I abbiamo assistito a parecchie dimissioni e di conseguenza solo il vincitore Aleš Žakelj con Zastava Yugo e Primož Tavčar ha portato al traguardo. La vittoria nella seconda divisione è andata a Tilno Pogačar in soli 0.02 secondi, che è riuscito a superare Matevž Čudn nella seconda manche. Il terzo era Prim
Suzuki Slovenia sponsorizza Vladimir Stankovic

Suzuki Slovenia sponsorizza Vladimir Stankovic

GHD
Direttore della filiale slovena della Suzuki Mr. Peter Verčič e l'asso delle corse Mr. Vladimir Stankovič ha firmato un accordo sulla cooperazione e il supporto della squadra della competizione di Vladimir Stankovič. Vladimir Stankovič gareggerà in 10 gare del campionato sloveno ed europeo nella classe E2-SC con il prototipo Nemesis Suzuki, che sarà alimentato da un quattro cilindri Suzuki a riempimento forzato. Il prototipo attraente e ad alte prestazioni con un peso di appena 560 kg guiderà fino a 430 cavalli, il che consente un'accelerazione eccezionale, vale a dire da 0 - 100 km / h in 2,7 se da 0 - 200 km / h in un incredibile 6,5 s. Sul suolo sloveno, sosterremo con entusiasmo Vladimir Stankovič alle gare di velocità in montagna Gorjanci, Lučine e Ilirska Bistrica.
Gorenjska corsa prelibatezza a Lučine

Gorenjska corsa prelibatezza a Lučine

GHD
Questo fine settimana, 8 e 9 agosto, si svolgerà la tradizionale Lučina Mountain Speed ​​Race 2015. Si sono iscritti quasi 100 piloti da ben 10 paesi europei. La lotta per il miglior tempo e la vittoria assoluta promette di essere tra il vincitore dello scorso anno, lo svizzero Tiziano Riva, e il vincitore dello scorso anno e "osmoljenec" dello scorso anno, l'italiano Federico Liber. La prova di velocità in montagna di Lučina 2015 a Poljanska dolina promette ancora una volta uno spettacolo automobilistico al top, che non è lontano. Per il test di quest'anno sono iscritti 99 piloti, di cui 8 veterani. Oltre ai concorrenti sloveni, prenderanno parte anche austriaci, italiani, croati, cechi e polacchi, e anche Bulgaria, Serbia, Montenegro e Svizzera svilupperanno i loro colori a Lučine con un rappresentante ciascuno. La gara di quest'anno è prossima a quella nazionale
Kavecz a Čabar per i capelli davanti a Bubnič

Kavecz a Čabar per i capelli davanti a Bubnič

GHD
L'ungherese Istvan Kavecz, che gareggia con la BMW M3 su licenza croata, ha festeggiato la vittoria davanti al nostro rappresentante Milan Bubnič per soli quattro centesimi di secondo dopo il secondo run. Dopo la prima manche era a poco più di due secondi dal primo posto, ma nella seconda ha dato il massimo e ha ridotto il distacco a 0.046 secondi. Tra gli altri rappresentanti sloveni, Miha Prek ha celebrato la vittoria nella divisione 1 e Marko Grossi è stato anche il più veloce nella sua divisione. GHD Čabar 2015 totale: 1. Istvan KAVECZ, BMW E90 M3 6: 20,497 2. Milan BUBNIČ, Lancia Delta Integrale +0,046 3. Siniša KRAINC, Ford Escort RS +2,644 4. Michele BUIATTI, Mitsubishi EVO IX +8,565 5. Đani VARLJEN , Honda Civic Type R +12,645 6. Damir MASIC, Mitsubishi EVO IX +13,663 7. Franz ROIDER, Ford Mondeo MSC +14,548 8. Laszl
Una nuova vittima nelle corse in montagna

Una nuova vittima nelle corse in montagna

GHD
Un nuovo tragico incidente si è verificato alla gara di velocità dell'oca a Lovćen, in Montenegro. Questa volta la vittima è un cameraman croato morto dopo essere stato investito da uno Yugo in corsa, che è volato fuori pista tra gli spettatori. Il pilota della Yuga Ivan Kapa è rimasto gravemente ferito nell'incidente, ha subito una frattura a un braccio e una gamba e la gara è stata interrotta. I funzionari stanno già indagando sulle circostanze dell'incidente.
Liber vincitore congiunto dei Gorjanci

Liber vincitore congiunto dei Gorjanci

GHD
L'italiano Federico Liber è il vincitore congiunto di due manche della gara di velocità in montagna Gorjanci dopo che il favorito, Tiziano Riva, si è dimesso. Con un tempo totale di 3: 25.92, ha festeggiato la vittoria con poco meno di tre secondi di vantaggio su due cechi, Vaclav Janik e Peter Trnko, che era un secondo e mezzo in più dal vincitore. Tra gli sloveni, Vladimir Stankovič avrebbe dovuto essere il più veloce in classifica generale, mentre Aleš Prek (Honda Type R) ha vinto il campionato nazionale, davanti a Matej Grudnik (Renault Twingo RS) e Peter Marco (Mitsubishi Lancer EVO IX). Andrej Prelc (Suzuki Swift) è salito sul gradino più alto del campionato nazionale di Divisione I, Aleš Žakelj (Zastava Yugo 65) si è classificato al secondo posto e Janko Čebron (MG ZR 105) è arrivato terzo.
Riva si è allenato per la prima volta a Gorjanci

Riva si è allenato per la prima volta a Gorjanci

GHD
Lo svizzero Tiziano Riva è stato il più veloce nel primo allenamento prima della gara di velocità in montagna a Gorjanci. Ha completato il percorso in 41 secondi al minuto e ha guidato a una velocità media di 152 km / h. Il secondo è stato l'italiano Uberto Bonucci, che con il prototipo Osella PA9 / 90 ha corso poco meno di otto secondi più lento del Riva. Anche un secondo più lento è stato il connazionale di Bonucci Federico Liber. Il più veloce degli sloveni è stato Vladimir Stankovič, quindicesimo tra tutti con un tempo di 1: 56.75. Clicca qui per vedere i risultati - Risultati della 1a formazione
Meno di un mese a GHD Gorjanci

Meno di un mese a GHD Gorjanci

Formula 1
Dal 19 al 21 giugno torna in agenda la gara di velocità in montagna Gorjanci. Sul percorso di 4,3 km i concorrenti si sfideranno nei campionati sloveno e austriaco, e la gara sarà considerata anche il Campionato Europeo di auto d'epoca, la European Mountain Speed ​​Cup. Le gare elencate sono una garanzia per una grande gara, che vale la pena guardare. Il campionato nazionale di velocità in montagna di quest'anno è iniziato tradizionalmente nella vicina Verzegnis, dove il successo dello scorso anno è stato ripetuto dall'attuale campione nazionale Matevž Boh (Mitsubishi Lancer EVO IX), che arriva a Gorjanci come leader del campionato nazionale sloveno, al secondo e terzo posto. Peter Marc (Mitsubishi Lancer EVO IX) e Denis Žbogar (Renault Clio R3) hanno concluso la gara nei dintorni di Udine. La gara è stata persa da più campioni nazionali Milan Bubnič